Social Media Policy

Questo Istituto, nella convinzione che i social network possano consentire una ancora più efficace
promozione delle attività istituzionali ed una più diretta e maggiore partecipazione del pubblico, ha
recentemente attivato una pagina ufficiale su Facebook, denominata “Soprintendenza archivistica e
bibliografica della Calabria".
La pagina social si aggiunge ai già esistenti strumenti per relazionarsi con questa Amministrazione:
l’Ufficio Relazioni con il Pubblico; le email del dirigente e dei funzionari responsabili dei servizi, il
sito web istituzionale www.sa-cal.archivi.beniculturali.it.
Il presente documento stabilisce le linee guida per l’utilizzazione della pagina social sopraindicata.

La pagina Facebook della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria nasce per
migliorare le relazioni di contatto, di ascolto, confronto e feedback nell’ambito della trasparenza e
della condivisione delle finalità dell’Istituto, nonché per meglio promuovere le attività istituzionali,
consentirne una maggiore visibilità e fruizione da parte del pubblico.
I commenti degli utenti potranno essere condivisi dalla pagina se in linea con le regole di questa
policy.
I commenti degli utenti, che sono invitati sempre a qualificarsi con proprio nome e cognome,
rappresentano l'opinione di questi ultimi e non quella dell’Istituto che non può essere ritenuta
responsabile di ciò che viene commentato sul canale da parte di soggetti terzi.
L’eventuale presenza di spazi pubblicitari sulla pagina non è gestita dall’Istituto, ma amministrata in
autonomia dal social network.
La lingua utilizzata dalla pagina è l’italiano.

La pagina Facebook della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria è monitorata
dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 16.00, festività escluse.
Il social team della Soprintendenza si riserva di rispondere entro 48 ore a quanto richiesto in privato
attraverso il canale Messanger. Si ricorda tuttavia che la pagina Facebook non è il canale ufficiale
per segnalazioni o reclami. Per tali finalità è necessario utilizzare i nostri contatti ufficiali:
Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabria Via Lia Casalotto, 89122 - Reggio
Calabria - E mail: sab-cal@beniculturali.it; tel. 0965 29910; fax 0965 812441.
La pagina è uno spazio democratico sul quale si può intervenire per esprimere la propria opinione
sempre in linea con le buone regole dell'educazione e del rispetto delle persone; si invita pertanto ad
interventi educati, corretti, rispettosi e pertinente ai contenuti della pagina.
La redazione della pagina Facebook rimuoverà tutti i commenti, che:
- hanno contenuti politici e propagandistici;
- hanno contenuti non attinenti all’argomento del post a cui si riferiscono (off topic);
- presentano insulti, turpiloquio, minacce o atteggiamenti che ledono la dignità delle persone e il
decoro delle Istituzioni, i diritti delle minoranze e dei minori, i principi di libertà e uguaglianza;
- promuovono, favoriscono, o perpetuano la discriminazione sulla base del sesso, della razza, della
lingua, della religione, delle opinioni politiche, credo, età, stato civile, status in relazione alla
pubblica assistenza, nazionalità, disabilità fisica o mentale o orientamento sessuale;
- mirano a promuovere attività commerciali con finalità di lucro;
- presentano contenuti illeciti o di incitamento a compiere attività il lecite;
- presentano contenuti offensivi, ingannevoli, allarmistici o in violazione di diritti di terzi;
- disturbano la discussione o offendono chi gestisce e modera i canali social;
- sono inseriti ripetutamente;
- sono spam;
- presentano contenuti sessuali o link a contenuti sessuali o tali da offendere la morale comune e la
sensibilità degli utenti;
- presentano informazioni che possono tendere a compromettere la sicurezza o la sicurezza dei
sistemi pubblici;
- presentano dati sensibili in violazione depresentano dati sensibili in violazione della vigente Legge sulla privacy.

La redazione della pagina Facebook dell’Istituto si riserva il diritto di usare lo strumento di ban o il
blocco dell’utente, nonché la segnalazione alla piattaforma.
Si ricorda che il trattamento dei dati personali degli utenti risponde alle policy in uso sulla
piattaforma utilizzata Facebook.
I dati condivisi dagli utenti attraverso la messaggeria privata spedita direttamente alla pagina sarà
trattata nel rispetto delle vigenti leggi italiane sulla privacy.
L’Istituto si riserva in ogni momento di modificare e/o integrare i contenuti sopraesposti.

Il Soprintendente

Social Media Policy